Friday, 19 April 2013

Commento: Ritratto di Donna in Cremisi / Överenskommelser

 

Autore: Simona Ahrnstedt
Titolo Originale: Överenskommelser  non disponibile
Titolo Italiano Ritratto di donna in cremisi
Anno di Pubblicazione: 2010
 
Genere: Romance
Ambientazione: Svezia e Francia, età Vittoriana
Serie: -

Giudizio: 10+/10







Stoccolma, 1880.
Beatrice Löwenström è una giovane e bellissima ragazza che rimasta orfana, vive con gli zii e i due cugini: Wilhelm è uomo violento e senza scrupoli, anche quando si tratta di passare sopra la figlia Sofia, ragazza gentile, dolce e docile, a cui Beatrice è molto affezionata; la zia Harriet che, arresasi ormai alla natura del marito, il quale ritiene la donna un essere inferiore e per questo da sottomettere a suon di botte, accetta in silenzio i suoi sopprusi. Ultimo componente della famiglia è Edvard, che sulle prime note sembrerebbe essere una brava persona ma che poi si scopre essere il peggiore essere su questa terra: viscido, arrivista, immorale e perverso.

Durante una serata in cui i tre cugini si recano al Teatro dell'Opera per la rappresentazione dell'Aida, Beatrice rimane catturata dalla figura di una donna appariscente e procace, per poi spostare lo sguardo sul suo accompagnatore che a sua volta accortosi degli sguardi di Beatrice ne rimane colpito; dopo essersi scambiati delle occhiate fugaci, l'uomo decide di avvicinarla durante l'intervallo.
Quando l'uomo, presentatosi come Seth Hammerstaal, propone di farle vedere dei dipinti dietro le quinte del teatro, lei, che è una ragazza curiosa, intraprendente e coraggiosa anche se dubbiosa per la situazione in cui si trova: non accompagnata e con un uomo che non conosce, accetta.
Nonostante non succeda niente di compromettente, Seth viene catturato profondamente dal carattere e dalla bellezza di Beatrice.

E' un romanzo straziante, Beatrice incontrerà molte sofferenze durante il suo percorso, per mano dello zio ma soprattutto del cugino che per coronare le sue ambizioni si servirà della cugina, promettendola in sposa al vecchio, depravato, maniaco ed infame conte di Resenschiöld.
Seth è un uomo passionale, protettivo ma anche orgoglioso. Entrambi verranno manipolati e ricattati fino a farli dolorosamente allontanare l'uno dall'altra.




Come ho già affermato nel commento di Splendid, Beatrice è una dei miei personaggi femminili preferiti in generale, è forte, coraggiosa, tenace e fedele; Seth è a sua volta un bel personaggio...anche se ogni tanto, quando il suo orgoglio si sprigiona in tutta la sua regalità, verrebbe voglia di dargli una scrollata e forse anche un paio di schiaffi...
Gli antagonisti sono veramente cattivi e crudeli, senza riserve, io leggendo il romanzo gli ho augurato ogni tipo di male.
Mi è piaciuta molto anche Vivienne de Beaumarchais, l'amica che aiuterà Beatrice nel momento del bisogno ma soprattutto nel suo percorso di rinascita dopo tutte le disgrazie che la colpiscono.

Simona Ahrnstedt è stata una bellissima scoperta, spero di leggere altri suoi romanzi (anche se mi risulta difficile dato che in italiano è stato tradotto solo questo e visto che scrive in svedese); è un romanzo appassionante, dilaniante e molto ben scritto.

Buona lettura!

M.E.G.


No comments:

Post a Comment