Monday, 29 April 2013

Commento: Worth Any Price / Amore Ad Ogni Costo (serie Bow Street Runners)


Autore: Lisa Kleypas
Titolo Originale: Worth Any Price
Titolo Italiano: Amore Ad Ogni Costo
Anno Pubblicazione: 2003

Genere: Romance
Ambientazione: Inghilterra, età vittoriana
Serie: 3° della serie Bow Street runners


Giudizio:  10




Se non avete letto Lady Sophia's lover, vi consiglierei, a meno che non vi interessi, di non leggere il commento; cercherò di rimanere sul più vago possibile ma potrebbe essere difficile non scrivere indesiderate anticipazioni.



Come abbiamo scoperto nel romanzo precedente, il thief-taker Nick Gentry è in realtà John Sydney, fratello minore, creduto morto, di Sophia.
Qui siamo tre anni dopo gli eventi di Lady Sophia's lover; Nick è diventato uno dei runners di Bow Street, guidati ora da Sir Grant Morgan (Someone to watch over me) (Ross Cannon dopo essersi sposato ha deciso di dedicarsi ad altro, così da poter avere più tempo da dedicare alla moglie Sophia e alla bimba nata dal loro matrimonio).

Nick, anche se si rifiuta di crederlo, è un uomo cambiato: non è più il ragazzo duro e senza scrupoli di prima, tuttavia continua a dare poco valore alla sua vita, prendendo parte alle missioni più pericolose e rischiando sempre di tirarci le cuoia.
Come tutti i runners, lavora anche con commissioni private (nel caso degli altri colleghi è per arrotondare la magra paga statale; per lui, già più che ricco, è il modo, insieme alla carriera a Bow Street, di dare un senso alla sua vita) ed è così che incontra Charlotte Howard.
La ragazza, che lavora come dama di compagnia della contessa madre del mio amatissimo Lord Westcliff (It Happened One Autumn), è l'oggetto della ricerca di Nick cui ne è stato commissionato il ritrovamento dal conte Radnor.

Charlotte è una ragazza molto avvenente e sin da quando molto piccola è stata promessa dai genitori (gente di buona famiglia ma dilapidatori di prima categoria che, per risollevare le proprie sorti, decidono di "vendere" il futuro della propria figlia maggiore) al, molto più anziano di lei, conte Radnor il quale, volendo la donna perfetta, cerca di plasmare la giovane ragazza, facendole frequentare la scuola che lui aveva deciso, facendole mangiare quello che lui voleva e seguendo costantemente i suoi progressi, in una parola: una prigionia; Charlotte, non potendo più sostenere questo tipo di vita e non volendo sposare l'uomo, scappa dalla scuola e trova lavoro a Stony Cross.
Nick messosi sulle sue tracce della giovane e date le sue fenomenali capacità, la trova in poco tempo ma, appena la vede, ne rimane colpito e decide di volerla per lui.



Nick, in realtà John Sydney ed erede di un viscontato, è un ragazzo che certamente non ha avuto una vita facile, imprigionato a quattordici anni perché costretto dalle disgrazie accadute alla sua famiglia a guadagnarsi da vivere con i furti, riesce ad uscire dal carcere (dove rischiava continui sopprusi e dove viveva in uno stato pietoso) con uno stratagemma che lo perseguita per tutti gli anni a venire.
Nick rifiuta di reclamare il suo ruolo di visconte, preferendo rimanere Gentry.
Soffre una vita combattuta e piena di fantasmi del passato che lo minacciano e che gli rendono l'esistenza ben poco facile.
E' un personaggio che mi è piaciuto molto, quasi tanto quanto Cam Rohan (Mine till midnight) e Derek Craven (Dreaming of you).
Charlotte a sua volta è un gran bella persona: risoluta, coraggiosa, indipendente ma anche fragile e con la profonda paura di essere trovata dal conte Radnor.

La storia è molto bella, come sempre con risvolti imprevedibili, ben proposti, intriganti ed appassionanti. Un romanzo emozionante.

Buona lettura!


M.E.G.




Serie Bow Street runners: 1. Ti amerò per sempre (Grant, Victoria)
                                               2. L'amante di lady Sophia (Ross, Sophia)
                                               3. Amore ad ogni costo (Nick, Charlotte)
                                               4. Nodi d'amore - contenuto di Where's my hero? (Lydia, Jake)







No comments:

Post a Comment