Friday, 10 May 2013

Commento: Don't Tempt Me / Irresistibile Tentazione (serie Georgiana)



Autore: Sylvia Day
Titolo Originale: Don't Tempt Me
Titolo Italiano: Irresistibile Tentazione
Anno di Pubblicazione: 2008

Genere: Romance
Ambientazione: Francia, età Georgiana 
Serie: 4° della Serie Georgiana

Giudizio:  9/10






C'è da dire, prima di tutto, che i turpiloqui, che dopo aver letto quattro libri della Day pensavo fossero tipici del suo modo di scrivere, qui si smorzano notevolmente, grazie al cielo.

Il romanzo mi è piaciuto; tuttavia quello che potenzialmente è il punto di forza della storia, ovvero lo svolgimento simultaneo (più o meno) di tre storie, secondo me non è sempre stato elaborato al meglio, motivo per cui, a volte la situazione diventa un attimo confusionaria.


Il personaggio principale è Simon Quinn (che a me era piaciuto molto sia in Il brivido della passione  che in Soltanto per te) che, dopo un breve periodo in Inghilterra per questioni che riguardano il suo lavoro per la corona britannica, è ora di ritorno in Francia con l'assassina Lysette Russeau, a sua volta impelagata con associazioni più o meno filo-statali. Tra Simon e Lysette non corre esattamente buon sangue, tutt'altro, tuttavia nel tempo di vicinanza si è creato una sorta di rispetto che gli permette di avere un rapporto tra l'ironico e l'amichevole.
Arrivati a Parigi e dopo aver diviso le loro strade, la situazione che trovano è a dir poco caotica: con fazioni francesi, inglesi e il misterioso Espirit che si fronteggiano e che tramano su più fronti, spesso con obbiettivi simili; le strade dei due sono quindi destinate ad incrociarsi ancora.
Giorni dopo, durante una festa velatamente licenziosa, Simon incontra nuovamente Lysette, che però sembra cambiata: più sciolta, più solare e più sensuale; ne rimane affascinato ma allo stesso tempo sconcertato (mai aveva provato attrazione per lei); dopo una serie di sguardi ammiccanti, Quinn passa all'azione e dopo averla presa da parte e aver discusso, la bacia e contro ogni previsione ed aspettativa viene avvolto da una forte passione per lei, ma un imprevisto li costrige a dividersi improvvisamente.
Il giorno dopo Simon farà la scoperta sconcertante che la ragazza che ha baciato è verso cui prova una forte attrazione è in realtà Lynette, la gemella di Lysette; sollevato perché completamente cotto della ragazza (si rifiutava, infatti, di pensare di poter essere amorevolmente interessato alla spietata e un po' pazza assassina Lysette), decide di aiutarla a scoprire il mistero che c'è dietro la scomparsa della sorella gemella, da lei creduta morta da due anni, ma che Simon in realtà ha visto solo poche ore prima della festa peccaminosa in cui si sono incontrati.
Lysette nel frattempo, rimasta vittima in un incidente, e per questo per alcuni giorni incosciente, è costretta a letto, dove viene accudita e sorvegliata dal suo salvatore Edward James. L'uomo, che Lysette ha conosciuto poco prima di svenire è in realtà parte della missione che le è stata affidata appena tornata a Parigi.

Capisco che Lynette può sembrare chissà quale femme fatale, ma non è così; è decisamente molto sensuale e a volte ammicante ma è anche dolce, delicata e per certi aspetti ingenua; mi è piaciuta molto.
Simon, l'avevo già detto in un altro commento e all'inizio di questo, è certamente conturbante (come un po' tutti i personaggi della Day che ho avuto modo di conoscere), estremamente fascinoso e a dir poco focoso; anche lui è un gran bel personaggio, in realtà lo è sempre stato, anche nei capitoli precedenti della serie Georgiana.
Lysette che in Soltato per te, mi stava simpatica, all'inizio di questo romanzo mi era rimasta un po' di traverso per poi riconquistarmi nello svolgimento (del resto è una povera ragazza che nei due anni precedenti alla storia raccontata, ne ha passate di tutti i colori); Edward, peccato non sia particolarmente presente nonostante l'importanza, è un bel personaggio, se non altro poco comune.

Ciononostante, il vero punto forte del romanzo è la storia d'amore iniziata vent'anni prima e con cui si apre il prologo, tra la madre della due gemelle Marguerite e il marchese Philippe Saint-Martin; è una storia veramente molto bella, di cui mi sarebbe veramente piaciuto leggere di più, ma che termina drammaticamente quando la vita di Philippe, che lavora per la corona francese, viene messa in pericolo. Marguerite, per amor suo è costretta a lasciare la Francia con il conte de Grenier che la sposa, nonstante sia già stata compromessa.

Ci sono un enormità di intrighi, spesso prevedibili, dietro tutte e tre le storie; nonstante ci sia a volte del caos e nonstatante spesso lo svolgimento sia facilmente presumibile, è comunque un bel romanzo, appassionante e godibile.

Buona lettura!

 M.E.G.





Serie Georgiana: 1. Chiedimi di amarti (Elizabeth, Marcus)
                               2. Il brivido della passione (Christopher, Maria)
                               3. Soltanto per te (Colin, Amelia)
                               4. Don't tempt me (Simon, Lynette)




No comments:

Post a Comment