Thursday, 23 May 2013

Commento: To Seduce A Sinner / Inattese Seduzioni (serie La Leggenda dei Quattro Soldati)


Autore: Elizabeth Hoyt
Titolo Originale: To Seduce A Sinner
Titolo Italiano: Inattese Seduzioni
Anno di Pubblicazione: 2008
 
Genere: Romance
Ambientazione: Londra e Scozia, età georgiana
Serie: 2° della serie Legend of the Four Soldiers


Giudizio: 10






Bello! Mi sono piaciute molte cose, ma due sopra le altre: la scena della rosa, nella prima metà del romanzo e il pagliericcio.

Lady Melisande Fleming è innamorata da anni di Jasper Renshaw, visconte di Vale, un fascinoso libertino (finalmente uno che si "merita" tale nomea), dapprima fidanzato con la migliore amica di lei Emeline (To taste temptation) ed ora con un'altra giovane ragazza, che il giorno delle nozze lo abbandona all'altare, non che Jasper ne sia particolarmente dispiaciuto: la prende molto sportivamente, in effetti una donna vale l'altra per lui.
Melisande a questo punto coglie l'occasione per fare ciò che non avrebbe mai pensato di fare: raggiunge il visconte e gli propone di sposarlo, tuttavia nascondendo i suoi reali sentimenti.
Contro ogni sua aspettativa il visconte accetta e in un batter d'occhio i due sono marito e moglie.


Jasper è simpaticamente vanitoso, ironico, sarcastico ma la neo-moglie capisce in poco tempo che sotto questo aspetto superficiale si cela un uomo estremamente tormentato e triste.
Melisande in passato è già stata fidanzata ma, chiaramente, il matrimonio non è andato a buon fine, facendola sprofondare nella tristezza e nello sconforto da cui a fatica si risolleva e perciò, decide che l'amore non corrisposto è troppo doloroso da sostenere; sceglie allora di non rivelare mai i suoi reali sentimenti al marito con cui vuole comunque un legame, anche se si tratta di sola passione.



I personaggi mi sono piaciuti tantissimo, sono veramente molto profondi, come anche la storia, del resto.
Il binomio caratteriale di Jasper, alla Dottor Jekyll e Mr. Hyde gli dà un forte spessore: ad una prima occhiata sembra un uomo estremamente superficiale ma, continuando ad approfondire la sua persona, si rivela molto altro; è molto ironico e mi sono fatta anche delle sane risata, specialmente nelle scene tra lui e il suo torvo valletto Pynch, a sua volta un bel personaggio.
Mi sono affezionata velocemente a Melisande, che tra l'altro ha un nome bellissimo; ho letto in giro che qualcuno l'ha considerata lo zerbino di Jasper, non potrei essere più in disaccordo. E' molto innamorata del marito ma non agisce in alcun modo da moglie ossequiosa ed obbediente; dopo aver intravisto l'aspetto tormentato del marito lo aiuta ad aprirsi ed è stato un processo molto bello e profondo da leggere: Jasper, coinvolto nella strage Spinner's Falls, in cui si trovava perché arruolato come ufficiale nello scontro americano tra le colonie francesi ed inglesi, venne catturato insieme ad altri che si trovavano nella spedizione, tra cui Alistair Munroe (To beguile a beast) e il suo migliore amico il capitano Reynaud St Aubyn (To desire a devil), vegono torturati selvaggiamente, menomando, bruciando e infliggendo ogni tipo di violenza; riuscito a salvarsi e tornato in Inghilterra, non è più lo stesso, è angosciato e tormentato dai ricordi (la storia del pagliericcio è veramente toccante, mi ha emozionato; non sto a spiegare altrimenti vi leverei il gusto della scoperta) e, quando viene a sapere che dietro la strage subita in America c'è un traditore, si dedica anima e corpo alla sua caccia, non dandosi pace fin quando non riuscirà a trovarlo ed assicurarlo al patibolo.

E' bellissima anche la storia di Sally, la cameriera personale di Melisande e soprattutto il rapporto conflittuale con Pynch, il valletto di Jasper: lui un cupo, severo e possente giovane veterano, lei giovanissima, allegra, spigliata, loquace e veramente molto simpatica; Pynch, inizialmente distaccato e a volte ostile nei suoi confronti, diventerà poi molto protettivo.

Va menzionato Mouse, il cagnolino scontroso di Melisande che ha donato un risvolto spigliato al romanzo.


Si incontrano il naturalista e collega di sventura di Jasper, Alistair Munroe, sfregiato dalla strage di Spinner's Falls e la bellissima Helena Fitzwilliam, con i suoi due figli Abigail e Jamie (To beguile a beast - a sua volta, veramente un bel romanzo).


Buona lettura!



M.E.G.




Serie Legend of the four soldiers: 1. To taste temptation (Samuel, Emeline)
                                                            2. To seduce a sinner (Jasper, Melissande)
                                                            3. To beguile a beast (Alistair, Helen)
                                                            4. To desire a devil (Reynaud, Beatrice)


La bibliografia di Elizabeth Hoyt


No comments:

Post a Comment