Monday, 10 June 2013

Commento: Beauty And The Blacksmith (serie Spindle Cove)


Autore: Tessa Dare
Titolo Originale: Beauty And The Blacksmith
Titolo Italiano:  inedito in italia  
Anno di Pubblicazione: 2013
 
Genere: Romance
Ambientazione: Inghilterra, Regency
Serie: 3,5° della serie Spindle Cove


Giudizio:  91/2/10




(To read the review in English click here)

Altro racconto della fortunata serie Spindle Cove che non vedevo l'ora di leggere.

Diana Highwood è una gentildonna di buona famiglia ed è la vera bellezza di casa...e probabilmente anche di tutta Spindle Cove; non è solo l'aspetto fisico ma anche il portamento, la grazia, la dolcezza e la femminilità, a renderla così eterea. Purtroppo Diana è anche una ragazza molto fragile: soffre di violenti attacchi d'asma ed è questo il motivo per cui, con la madre e le sue due sorelle minori (l'intelligente e studiosa Minerva - A week to be wicked e l'adolescente, divertente e briosa Charlotte), si trasferisce a Spindle Cove, paesino nel Sussex che grazie alla sua vicinanza col mare, rappresenta un toccasana per i polmoni della ragazza.


Mrs. Highwood, la madre di Diana (che per certi aspetti si direbbe essere una persona semplice e a volte fuori luogo, in realtà vuole semplicemente il meglio per le proprie figlie), ha sempre desiderato un buon matrimonio per la bellissima figlia maggiore: un bel gentiluomo nobile e ricco e niente di meno. Sfortuna è (per le aspettative della madre) che Diana sia segretamente infatuata, sin dal suo arrivo a Spindle Cove, del bellissimo e statuario fabbro di paese, Aaron Dawes; quello che non sa è che anche lui prova qualcosa per lei, qualcosa di profondo ma che, a causa della loro differenza sociale, non si è mai permesso di sperare in qualcosa di più di fantasie e sguardi rubati. Eppure la loro relazione prende una piega inaspettata quando, rimasti soli, Diana decide, per smorzare la tensione del momento, di raccontargli ironicamente, dell'attrazione che prova nei suoi confronti, aspettandosi però una reazione ben diversa da quella che invece ha Aaron...





E' proprio una favola. Molto carino e non ha deluso le mie aspettative. 
C'è da dire che sono rimasta affascinata, e continuo a farlo, dalla capacità che la Dare ha di rendere perfetti ed emozionanti i momenti in cui i suoi personaggi principali interagiscono: crea degli aforismi e dei momenti e soprattutto, usa delle parole che veramente mi stupiscono per la loro impeccabilità, molte di queste mi sono rimaste impresse (e io non sono una "oh che bella frase, ora me lo segno").

E' molto bello il modo in cui Diana e Aaron decidono di affrontare la loro relazione, conoscendosi, non facndo il passo più lungo della gamba e cercando di capire se e come possano progredire i loro sentimenti.
Ho apprezzato tantissimo che non vi sia il finale troppo perfetto, mi spiego: lui è un fabbro, con un talento nella forgiatura di gioielli e che sta cercando di sfruttare, ma tale rimane, non scopre un testamento segreto che gli affibbia un titolo nobiliare o un'eredità esorbitante inaspettata; è un uomo che ha sempre lavorato sodo e bene, che ha un tipo di vita a cui Diana non è abituata e a cui non è stata preparata, ma che comunque decide di abbracciare per stare con lui, senza troppi risvolti impossibili, ed è bello per questo, contrariamente l'avrei trovato esagerto. Un lieto fine non troppo stucchevole.


Buona lettura!



M.E.G.





Serie Spindle Cove: 1. A night to surrender (Susanna, Victor)
                                    1.5. Once upon a winter's eve (Violet, Christian)
                                    2. A week to be wicked (Minerva, Colin)
                                    3. A lady by midnight (Kate, Samuel)
                                    3.5. Beauty and the blacksmith (Diana, Aaron)
                                    4. Any duchess will do (Pauline, Griffin)                      





No comments:

Post a Comment