Friday, 12 July 2013

Commento: Dancing At Midnight / Danzando Sotto le Stelle (serie Splendid)


Autore: Julia Quinn
Titolo Originale: Dancing At Midnight
Titolo Italiano: Danzando Sotto le Stelle  per ora non disponibile
Anno Pubblicazione: 1995

Genere: Romance
Ambientazione: Inghilterra, Regency
Serie: 2° della serie Splendid




Giudizio: 9/10




Arabella Blydon è bella, giovane, intelligente e molto richiesta; per quando la riguarda, di certo non scarseggiano le proposte di mantrimonio, tuttavia nessuno è mai riuscito a catturare il suo interesse tanto da farle decidere di affrontare il grande passo.
Come la cugina Emma, ora Duchessa di Ashbourne, è molto ostinata e decisa però al contrario è anche estremamente pratica e ponderata e non vuole rinunciare all'idea di trovare il vero amore.

Durante un soggiorno a casa dei neo sposi Emma e Alex, Bella sta per concludere la sua poderosa impresa di leggere tutte le opere di Shakespeare, in ordine alfabetico (cominciata in Splendid) ed è mentre sta cruciandosi su The winter's tale, data la sua ostinazione nel non adoperare gli occhiali da vista, che fa la conoscenza del affascinante John, Lord Blackwood; Bella si era infatti spinta oltre il confine degli Ashbourne e stava leggendo sotto un albero nei terreni di Blackwood.
Non c'è bisogno di dirlo ma John è da subito catturato dalla bellezza angelica della ragazza e la fierezza e il coraggio con cui risponde alla sua ironia non fa altro che accrescere il suo interesse.


John è però un uomo ferito, sia nell'animo che nel corpo: ha assistito in prima linea agli orrori della guerra e sulle sue spalle da quella volta, grava il rimorso di non aver potuto salvare la vita di una ragazza che aveva promesso di proteggere; per di più, durante la guerra in Spagna, ha rischiato di perdere una gamba ed ora, visibilmente claudicante, non si sente un uomo completo.

Nonostante l'inadeguatezza che Blackwood prova nei confronti di Bella e della sua posizione sociale, tra le altre cose ha infatti acquisito il suo titolo nobiliare per onori di guerra e non per nascita, non riesce a starle lontana e anche la ragazza, dal canto suo, fa di tutto per stargli vicino, anche quando lui fa di tutto per allontanarla. E' proprio durante uno di questi, di lui, tentivi che Bella, ferita e arrabbiata con John, decide di tornare a Londra e lasciarlo; ma i tentativi di stare lontani non avranno lunga vita...





C'è un'unica nota (e mezzo) dolente in tutto il romanzo, che è il motivo per cui ho dato mezzo voto in meno rispetto a Minx: nella seconda metà, quando l'antagonista di fa sempre più presente e minaccioso, la Quinn si dilunga troppo, tanto da diventare ripetitiva sotto certi aspetti. Anche l'escamotage che permette ai protagonisti di salvarsi dal "cattivo", francamente non l'ho trovato dei più felici, forse anche un filo imbarazzante ma devo dire che ho notato che la Quinn a volte ce l'ha questi risvolti che io personalmente non adoro (e lo dice una che ha amato follemente i Bridgerton e Splendid), vedi alcune scene di How to marry a marquis ad esempio.
Per il resto è un bel libro con una bellissima storia d'amore e con dei personaggi divertenti, profondi ed estremamente caratterizzati: John mi è piaciuto molto, è impulsivo, tempestivo e passionale, Bella è dolce, ironica e temeraria.
Ci sono i miei adorati Alex ed Emma, con quest'ultima in dolce attesa. Dunford quando c'è si sente, è sempre estremamente divertente e in Minx brilla in tutto il suo splendore.

Buona lettura!


M.E.G.






Serie Splendid: 1. Meravigliosa (Emma, Alexander)
                            2. Danzando sotto le stelle (Arabella, John)
                            3. Cieli di Cornovaglia (William, Henrietta "Henry")
                            4. Le due sorelle - contenuto in Where's my hero? (Edward "Ned", Charlotte)


No comments:

Post a Comment