Monday, 15 July 2013

Commento: A Woman Of Virtue (serie Lorimer family and clan Cameron)


Autore: Liz Carlyle
Titolo Originale: A Woman Of Virtue
Titolo Italiano:  inedito in italia  
Anno di Pubblicazione: 2001
 
Genere: Romance
Ambientazione: Inghilterra, regency
Serie: 3° della serie Lorimer Family and Clan Cameron


Giudizio:  91/2/10






Dopo aver letto alcuni dei suoi romanzi confermo che Liz Carlyle mi piace veramente molto. Il suo stile non è affatto scontato o anonimo; ha la sorprendente capacità di lasciar traspirare perfettamente le emozioni dei personaggi, i tormenti, le gioie, i dolori, ma soprattutto di farle provare anche al lettore (o almeno è quello che capita a me leggendo le sue storie).



Lady Cecilia Markham-Sands è una bellissima e giovanissima ragazza, intelligente, con un forte temperamento e con un fratello buono, ma non particolarmente sveglio del quale deve occuparsi nonostante i suoi appena diciotto anni, per evitare di finire entrambi nel baratro dei debiti.
E' durante il tentativo di risolvere uno dei passi falsi del fratello che incontra l'avvenente e affascinante David, Lord Delacourt, il quale, nonostante i suoi soli venticinque anni, ha la fama ben consolidata di essere un dissoluto e insensibile dongiovanni.
Purtroppo però, per una serie di tristi circostanze, l'incontro tra Cecilia e David è disastroso e drammatico e il risultato è che l'onore della giovane ragazza è in serio pericolo...



SEI ANNI DOPO. Cecilia è da poco rimansta vedova del ben più anziano di lei, Lord Walrafen e ora
dedica gran parte del suo tempo e delle sue attenzioni all'associazione di Cole Amherst (A woman scorned) "The Daughters of Nazareth", che si occupa di dare sostegno alle donne vittime di abusi o più semplicemente bisognose di aiuto e comprensione.
La bellezza e il fascino della giovane vedova con il tempo non hanno fatto altro che crescere, attirando su di lei le attenzioni di molti uomini, compreso il suo figliastro Giles e lo stesso Delacourt.

Negli anni il rapporto tra David e Cecilia si è rivelato tutt'altro che disteso: dopo i misfatti di sei anni prima, per cui Delacourt tra l'altro si tormenta, David cerca di camuffare in antipatia quella che in realtà è una forte attrazione coronata da sentimenti ben più profondi verso la bella Cecilia, la quale più di una volta ha rifiutato le sue attenzioni portandolo ad allontanarsi da lei con diversi tentativi, spesso e volentieri riusciti, di risultare odioso e scostante.
Ora però, sono costretti (e pilotati), a causa di una scommesa persa da David, ad una costante vicinanza che sin dall'inizio, non fa altro che infiammare la loro passione e dare sfogo alle loro emozioni e ai loro sentementi fino ad ora tenuti a bada.
David è adesso deciso a dimostrarle che è un uomo cambiato, profondamente afflito da quello che tempo prima e intercorso fra di loro e deciso a conquistarsi la sua fiducia e a provarle i propri sentimenti.





La storia d'amore tra Cecilia e David è splendida, per come è gestita, come tocca i persoanggi e per le azioni e le reazioni di Delacourt; i suoi dubbi, le sue preoccupazioni e le sue emozioni sono il fiore all'occhiello del romanzo.

Trovo magnifica questa idea di intrecciare i vari personaggi, anche di serie diverse, vedi Bentley Rutledge o Max de Rohan, protagonisti della bellissima serie Rutledge.
A proposito di de Rohan: mi è piaciuto molto, m'ha ricordato tre personaggi della Kleypas: Derek Craven (che adoro profondamente), Marcus Westcliff (che adoro tanto quanto Craven) e Grant Morgan. Max de Rohan è il protagonista di No true gentleman.

(Per la cronaca, la Lorimer qui è Cecilia, che prende il nome dopo aver sposato Lord Walrafen e David è del clan Cameron; no perché in effetti in questa serie è tutto un po' intricato.)

Buona lettura!


M.E.G.





Serie La famiglia Lorimer e il clan Cameron: 1. My false heart (Elliot, Evangeline)
                                                                         2. A woman scorned (Cole, Jonet)
                                                                         3. A woman of virtue (David, Cecilia)
                                                                         4. A deal with the devil (Giles, Aubrey)
                                                                         5. Wicked all day (Stuart, Zoë)
                                                          




No comments:

Post a Comment