Saturday, 4 January 2014

Commento: Anche le mamme bevono caffè


 

Autori: Rosa Maria Latagliata, Katyna Mercenari
Titolo originale: Anche le mamme bevono caffè
Anno pubblicazione: 2013

Genere: Romanzo rosa
Ambientazione: Roma, contemporaneo

Giudizio: 7 ½/10








Credo sia la prima volta che leggo un libro scritto a quattro mani e devo dire fin da subito che l'esperimento delle due autrici è riuscito.
Come le loro protagoniste, le autrici sono due mamme, e, proprio come le donne di cui parlano, sono sì innanzitutto mamme, ma anche molto altro.
Questo romanzo, dedicando ogni breve capitolo ad una donna in particolare, tratta la storia di un gruppo di amiche che ogni mattina si incontra al bar, dopo aver portato i figli a scuola. Queste giovani donne, mentre fanno colazione, si divertono insieme, si confidano i loro segreti, scherzano e si aiutano.
Alcune di loro si conoscono da tanto, altre da pochi anni, alcune sono legate da un rapporto profondo, altre si sono conosciute solo perché entrambe “amiche di”, ma ora formano tutte insieme un gruppo nel quale si possono raccontare le proprie preoccupazioni e paure quotidiane.


Emma, Matilde, Olimpia e Bianca sono solamente alcune delle protagoniste di questo libro.
Il romanzo, pur raccontando un'unica storia, dedica ogni capitolo ad una sola donna, spiegandoci parte del suo passato, ma soprattutto facendoci comprendere tutto ciò che lei deve affrontare ogni giorno: essere una madre non è facile, avere un marito non dà per scontato che un uomo sarà sempre al tuo fianco, o che non ti innamorerai più di nessun altro.
Ogni protagonista si ritrova a dover affrontare una situazione delicata e spiacevole: un tradimento inaspettato, un incidente che cambia il rapporto di coppia, la constatazione che da quando si ha un figlio il rapporto è diverso, la paura di aver sbagliato e di aver preso delle scelte importanti troppo giovani.
E poi c'è Giuseppina, diventata anche lei loro amica, ragazza che se ne frega di mettere su una famiglia, e che invece passa da un uomo sposato all'altro contenta del suo ruolo di amante, che le procura solo divertimento e regali. Avrà forse ragione lei?
Queste mamme-amiche si raccontano le loro storie e cercano l'un l'altra di aiutarsi.
In questa storia infatti, anche nei momenti più tristi e sconfortanti, non manca mai una sana dose di ironia, che porta le giovani donne a cercare di vivere sempre con un po' di leggerezza, nonostante il matrimonio, nonostante i figli e nonostante tutto quello che può accadere.

Il libro è scritto bene, tanto da far risultare la lettura piacevole e scorrevole.
Il testo non è affatto noioso, tutt'altro, risulta divertente e simpatico.
La storia è perfetta se si vogliono trascorrere un paio d'ore in compagnia di un libro non troppo impegnativo, ma non per questo scontato o illeggibile.
La lettura è consigliata prima di tutto alle mamme, ma non solo; è un romanzo che andrebbe letto da tutti quelli che pensano che essere moglie e madre sia facile.
Sinceramente, all'inizio il racconto mi ha messo un po' di tristezza addosso, ad ognuna di queste donne succedeva qualcosa e più andavo avanti nella lettura e più il pensiero poteva essere solo uno: “Ok, mi è chiaro, non mi sposerò mai!”. Anche all'unica ragazza alla quale apparentemente il rapporto va più che bene succede qualcosa (nello specifico un incidente con il motorino) e quindi salgono un po' di sconforto misto alla convinzione che nella realtà non può essere davvero così.
Ma andando avanti si capisce che i problemi di cui il libro parla possono veramente verificarsi tutti i giorni e soprattutto che la vita ci mette sempre davanti a situazioni spesso inaspettate, e la maggior parte delle volte una soluzione giusta e una sbagliata non ci sono.
La vita, ad ogni età e in ogni contesto, anche in un quello di madre trentacinquenne, ci porta a dover fare continuamente delle scelte, a volte senza che neanche ce ne rendiamo conto, a volte soffrendo e cercando fino all'ultimo di capire quale sarebbe la cosa migliore da fare.
Le due autrici, con questo romanzo, affrontano alcune di queste problematiche, facendo passare il messaggio che, qualsiasi problema il destino possa riservare, ci sarà sempre un gruppo di amiche con le quali ci si prende un caffè la mattina che si vogliono bene e sono pronte a dare una mano.

Buona lettura!

effe.e.



** Ho ricevuto una Review Copy (ARC) di questo libro da Emme Edizioni in cambio di una onesta opinione, grazie per l'opportunità.

No comments:

Post a Comment