Tuesday, 18 November 2014

Commento: Punto di Rugiada




Autore: Maria Novella Viganò
Titolo: Punto di Rugiada
Anno di pubblicazione: 2014 

Genere: Romanzo 
Ambientazione: Milano e provincia, contemporaneo


Giudizio: 71/2/10









Punto di Rugiada è un racconto breve che mi ha colpito, lo definirei con un termine più appropriato del tipo “delizioso”. Infatti questo racconto è un gioiellino facile e scorrevole da leggere, ma per nulla banale. 
Questo racconto è una ventata di aria fresca, nel quale l’autrice sceglie un’ambientazione campestre e bucolica, che si ri fa molto ai romanzi inglesi, dove la campagna era un rifugio dalle delusioni amorose per tutte le donne rispettabili e di buona famiglia alto-borghese o nobile. 
Lo stile è fresco e il linguaggio è appropriato alle situazioni, in più la trama è invitante e l’intrecco è molto ben riuscito. 
Allo stesso modo mi è molto piaciuta la divisione temporale dei capitoli e di come due generazioni diverse siano prima divergenti, poi parallele e infine con mia grande sorpresa divergenti. Le diverse ambientazioni storiche creano un punto magico e indefinito che da credibilità alla magia degli incantesimi amorosi e dei luoghi fatati, ma senza cadere nella trappola del fantasy. Quale luogo è più fatato e misterioso di un laghetto nel cuore del bosco? Le fanciulle diventano ninfe e i giovani si tramutano in eroi, mentre è sempre inagguato l’ira e l’invidia dei genitori che prendono le sembianze di divinità inquisitrici. 

Devo dire che ho trovato interessante il capovolgimento della notte con il giorno; secondo la cultura e la religione cristiana la notte simboleggia il peccato e il male o per lo meno la “fine”, mentre il giorno secondo la medesima cultura e religione simbolegga la buona condotta e il bene, o più semplicemente l’ “inizio”. Invece in questo libro sono presenti correnti misticiste, come la botanica curativa (stregoneria), l’ animismo (luoghi incantati), il destino. 
Quante volte ci è capitato di capire che un evento sfortunato, in realtà ci avrebbe condotto a un destino più roseo? Migliaia di volte credo. Infatti tutti i personaggi femminili si fanno martiri per un bene più alto che è l’amore, e generazione dopo generazione l’incantesimo di dolore si ripresenta, ma la protagonista riuscirà nella dura impresa di spezzarlo? Ma cos’è un punto di rugiada? In realtà in questo libro il punto di rugiada è un luogo metafisico dove solo gli amanti innamorati si possono incontrare. Questo luogo simboleggia il picco massimo di appagamento, ma anche il suo declino, poiché il fenomeno della rugiada si crea poco prima dell’alba, ma allo stesso tempo svanisce con le prime luci del mattino. Quindi le storie felici e infelici che si intrecciano prima o poi si incontrano proprio lì, sul punto di rugiada.



J.M.





** Ho ricevuto una Review Copy (ARC) di questo libro da Cicero editore in cambio di una onesta opinione, grazie per l'opportunità.


No comments:

Post a Comment